Come trasformare una maglietta in bikini!

L’estate si avvina e con lei anche la tanto temuta prova bikini.

Prima di iniziare l’ennesima dieta o correre in palestra, che ne dite di dedicarvi alla parte più divertente?

Avete già pensato a quale bikini indossare?

Il costume a due pezzi è, infatti, senz’altro uno degli outfit più frizzanti e spiritosi della bella stagione, quello che più di tutti ci permette di esprimere la nostra personalità.

Colorato, floreale, a triangolo o balconcino, dal tanga sexy e striminzito o con una coprente e affascinate culotte anni 50: davvero questo capo immortale ci offre infinite possibilità e combinazioni.

E allora perché non mostrare anche in spiaggia la propria anima green con un fantastico costume fai-da-te realizzato a partire da una vostra vecchia T-shirt ormai in disuso?

Anche se sembra impossibile, si può!

Seguite le nostre indicazioni e vedrete che in spiaggia sarete le regine incontrastate della moda e del riciclo creativo.

1) Prendete una vecchia maglietta che ormai non usate più, meglio ancora se con vestibilità morbida, che ecceda di qualche centimetro la vostra reale taglia. Tagliatela quindi lungo in bordi, in modo da ottenere due sagome uguali ma separate, e privatele entrambe delle maniche

2) Dal bordo inferiore della maglia ricavate quattro strisce alte 4 cm che poi diventeranno i lacci con cui legherete il costume. Se volete, però, potete ricavarli anche da un’altra maglietta, o da una stoffa di un altro colore, per una creazione più eccentrica.

3) A questo punto prendere un vostro reggiseno e un gesso da sarta. Disegnate su una parte della maglietta la sagoma di quella che diventerà la parte superiore del vostro bikini, ricalcando il contorno del reggiseno (o anche di un pezzo sopra di un altro costume). Quindi ritagliate ciò che avete disegnato.

4) Ora avete il vostro top, ma per indossarlo è necessario unirvi i lacci precedentemente realizzati. Cuciteli dunque alle estremità della sagoma, facendo ben attenzione che siano abbastanza lunghi da poterli legare dietro al collo e lungo la schiena.  A questo punto la parte superiore è pronta, non resta che passare allo slip.

5) Il procedimento è in realtà lo stesso che abbiamo seguito per il top, a parte il fatto che avrete bisogno di una mutandina che non vi serve più dal momento che la nostra realizzazione la renderà poi non più utilizzabile. Bisognerà infatti tagliare lo slip lungo i bordi per poterlo aprire e poi adagiarlo interamente sulla sagoma della maglietta rimasta. Tracciatene quindi i bordi con un gesso e poi ritagliate il disegno ricavato.

6) Anche qui dovremmo cucire alle estremità della stoffa dei lacci, in modo da poter legare lo slip ai fianchi, prestando sempre molta attenzione alle lunghezze. Questa volta è bene che il costume sia ben stretto per evitare che scivoli quando camminiamo o nuotiamo!

7) A questo punto, se volete potete decorare il bikini con merletti, perline, applicazioni e tutto ciò che la vostra creatività vi suggerisce.

Il vostro costume è ora pronto! Non vi resta che aspettare la bella stagione per sfoggiarlo su spiagge e piscine, mostrando a tutti la bellezza di essere green!

 

3 commenti

  1. Pingback:Pasqua: come colorare le uova sode in modo naturale! – Mondo ZeroRelativo

  2. Pingback:Cuccia fai da te con un vecchio maglion – Mondo ZeroRelativo

  3. Pingback:3 giocattoli per l’estate con il riciclo creativo! – Mondo ZeroRelativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *