4 idee creative e originali per imballare un pacco

A tutti noi capita spesso di dover spedire un pacco delicato, che ha bisogno di essere imballato con cura prima di essere affidato alle mani del postino o del corriere. Che sia per restituire un oggetto, per mandare in assistenza i propri congegni elettronici o per inviare un regalo, la cura e l’attenzione nell’imballaggio sono fondamentali.

Di solito facciamo ricorso al polistirolo, alle patatine di plastica o all’imballaggio a bolle che tanto diverte i bambini. Avete mai pensato però che si tratta di rivestimenti altamente inquinanti? Una volta aperto il pacco, o scartato il regalo, questi rivestimenti finiscono nella spazzatura, creando montagne e montagne di plastica che saranno poi disperse nell’ambiente in modo davvero poco sostenibile. Esistono delle soluzioni più green?

Certamente! È possibile imballare un pacco con ciò che abbiamo in casa, in modo molto più sostenibile e riciclando quei materiali che probabilmente avremmo gettato, per spedizioni a basso impatto ambientale. Anzi, abbinando materiali e colori, potremmo rendere i nostri pacchetti regalo per amici e parenti lontani ancora più originali.

Basti pensare alla carta, di qualunque forma, colore e consistenza, il materiale che ha più vite legate al riciclo e che può giocare un ruolo fondamentale anche nell’imballaggio di pacchi e pacchetti.

Prendiamo infatti quotidiani e riviste che si sono accumulati in casa e nessuno si è ancora preso la briga di buttare al secchio. Avvolgendo i nostri oggetti delicati nella carta di giornale, o riempiendo la scatola di pagine tagliate a striscioline sottili, creeremo un cuscino protettivo perfetto. Stesso discorso per quanto riguarda la vecchia carta regalo un po’ rovinata e i depliant che riempiono le cassette pubblicitarie. La loro inutilità è solo apparente, appallottolati o ridotti a strisce sono perfetti imballaggi, green ed ecosostenibili.

Passiamo ora a stoffe e vecchi vestiti che affollano i vostri armadi, senza trovare una via di uscita. Anche in questo caso si può unire l’utile al dilettevole, liberando gli armadi da ciò che non indossiamo più e proteggendo il nostro pacchetto in modo sicuro.

Se invece volete puntare all’originalità perché non spedire i vostri oggetti avvolti in qualche strato di filo di lana? I resti di gomitoli, ormai troppo piccoli per poter essere utilizzati per sciarpe e berretti, sono una soluzione pratica, efficace e colorata per mettere in sicurezza i vostri oggetti delicati, ma in modo creativo.

 

Un’altra idea molto simpatica, per inviare pacchi ad amici e parenti, anche se caldamente sconsigliata in caso di estranei sono…. I pop corn! Esatto, proprio quelli che si mangiano.

Ovviamente soffiati e non conditi, i pop corn svolgono la stessa funzioni delle patatine di plastica inquinantissime ma molto diffuse, provare per credere.

Commenti chiusi