Jeans da buttare? Ecco cosa farne

Il tessuto dei jeans, il denim per dirla in termini tecnici, è pensato per essere resistente e durare nel tempo. Ciò non toglie comunque che spesso e volentieri ci ritroviamo con jeans che non possiamo più mettere: macchie indelebili sulle ginocchia, segni di usura nell’interno coscia, taglie sbagliate oppure semplicemente gusti diversi che ci trattengono dal indossarli.

Che farne?

Se i vestiti sono in buone condizioni possiamo donarli ad associazioni che si occupano della raccolta e della distribuzione a chi ne ha bisogno. Ma se sono rovinati? Buttarli forse?

Certo che no! Il riciclo creativo viene ancora una volta in nostro soccorso.

Si possono trasformare in numerosissimi oggetti, usarli per foderare sedie e quaderni, ritagliarli per trasformarli in shorts per l’estate.

Vediamo qualche idea:

Una borsa di jeans è robusta, resistente e sempre di moda. Tagliate i pantaloni sotto il cavallo, rigirate il tessuto e cucite. Applicate una lampo nella parte superiore, dopo aver scelto la forma desiderata. La cosa più bella sono le decorazioni e le toppe che si vi possono applicare, per personalizzarla sempre di più.

 

Con lo stesso metodo potete realizzare una custodia porta pc o porta tablet. L’importante in questo caso è conoscere bene le dimensioni: misurate l’oggetto e disegnatelo su un foglio. Tracciate il contorno con il gesso da sarto sul jeans da tagliare e procedete al taglio. Risvoltate il tessuto per cucirlo, applicate una cerniera lampo e la vostra custodia è pronta. Ricordate di tenere una tasca per i cavi sul lato superiore della custodia.

 

Con scampoli di jeans potete foderare i vostri cuscini, lasciando sempre una tasca per mettervi gli oggetti che di solito si perdono in casa, come il telecomando.

 

Tagliando strisce sottili di tessuto e arrotolandole molto strette, fermandole ogni tanto con un filo di colla si possono realizzare personali sottopiatti e sottopentole.

 

Sempre con strisce di tessuto si possono realizzare dei tappetini per l’ingresso o anche rivestire una sedia con la seduta rovinata.

 

Cucite fra loro la parte superiore di due paia di jeans per formare un pratico porta tutto da appendere ad una stampella e portare sempre con voi. In caso vi servano più tasche potete ricavarle con il tessuto in più, semplicemente cucendo il tessuto opportunamente piegato sulla base.

Ecco invece un praticissimo porta oggetti tascabile, ricavato dalla gamba di una pantalone a cui è stato applicato un bottone.

Infine un’agenda vecchia e rovinata può essere rinforzata con una copertura in denim. Prendete le misure dell’agenda, lasciando un centimetro in più per evitare errori nell’incollare, e incollate con la colla a caldo. Tenete tutta la notte sotto un peso per far in modo che la colla faccia presa nel modo giusto. La mattina seguente avrete pronta la vostra agenda con pratica tasca annessa.

Che ne dite? E’ il momento di provare?

Commenti chiusi