Pasqua: uova colorate per tutti i gusti!

Pasqua si avvicina a grandi passi ed è giunto il momento di iniziare a pensare alla decorazione della tavola, della casa e in generale a tutto ciò che si può creare durante questa festa.

Le protagoniste indiscusse della Pasqua sono di certo le uova, simbolo di nuova vita e nascita. Che siano di cioccolato, di gallina o di anatra, le uova fanno capolino un po’ ovunque e offrono moltissimi spunti creativi. Primo fra tutti la loro decorazione.

Per decorare le uova possiamo sì ricorrere ai colori e pasticciare un po’, ma possiamo anche colorarle in modo naturale usando ciò che la cucina e la natura ci offrono.

Cosa occorre per trasformare il nostro uovo normale in un coloratissimo uovo pasquale?

  • innanzitutto le uova, preferibilmente a guscio bianco;
  • acqua;
  • pentolini per cuocere
  • e dei coloranti naturali: caffè, zafferano, cipolla, spinaci e olio di oliva.

Come si procede?

Immergete le uova nel pentolino di acqua fredda. Aggiungete un cucchiaio di aceto e 2 bustine di zafferano per un bel colore giallo, oppure una cipolla gialla intera per un colore più tenue. Lasciate bollire per 15 minuti, non di più, e lasciatelo raffreddare. Un po’ di olio di oliva per lucidarlo ed ecco pronto il vostro bellissimo uovo giallo!

Per il rosso invece, e per bellissime tonalità di arancio, serve una cipolla rossa. Il procedimento è lo stesso, bisogna solo sostituire lo zafferano con una cipolla rossa intera.

Per il marrone invece servono 3 tazzine di caffè forte, seguendo sempre questo procedimento.

Per il verde, bieta e spinaci freschi. 2 pugni di bieta e spinaci saranno sufficienti per un ottimo colore verde.

Per il blu basta un bicchiere di succo di mirtillo, mentre per il viola un po’ di vino rosso.

Questa soluzione si adatta sia alle uova sode che alle uova vuote, colorate come semplice decorazione.

Una volta pronta la base aggiungete dettagli con i colori acrilici, incollate piume per trasformarle in teneri pulcini oppure orecchie e zampe per avere dei simpaticissimi coniglietti, maialini o galline realizzati con le vostre mani.

Ecco qualche esempio:

In questo caso la parte zampe e ali dei pulcini sono stati realizzati riciclando una confezione di uova.

La soluzione più facile prevede orecchie e zampe in cartoncino, ma nulla vi impedisce di usare altre materiali come stoffa o feltro. Sta tutto alla vostra fantasia!

Lasciate asciugare le uova colorate su un rotolo di carta igienica vuoto, in modo che i disegni non si rovinino.

Queste idee si adattano soprattutto alle uova vuote, perciò come si svuota un uovo?

Praticate due piccoli fori alle estremità e aspiratene il contenuto con una siringa. Oppure soffiate forte in modo che il contenuto esca naturalmente. Dopodiché, prima di colorarle, lavatele con cura facendo attenzione a non romperle.

Un’altra bellissima idea decorativa invece richiede un po’ più di lavoro, ma l’effetto finale sarà eccezionale.

Cuocete le uova sode in un pentolino per circa 8 minuti.

Nel frattempo incollate un pezzo di nastro adesivo di carta su una striscia di carta forno. Disegnate sul nastro adesivo delle figurine e ritagliatele con cura. Applicatele sull’uovo sodo, ben asciutto. Rivestite le uova con un pezzetto di calza di nylon sottile, ben chiusa alle estremità con un elastico.

Questo è il momento della colorazione.

Immergete le uova così incartate in recipiente con 3 bicchieri di acqua fredda e 1 cucchiaino di aceto, in cui avrete sciolto poche gocce del colorante alimentare che preferite. Lasciate in ammollo per qualche minuto. Togliete le uova, risciacquate con cura, eliminate la calza e la figurina incollata ed ecco pronte le uova colorate con figurine disegnate.

Al posto delle figurine disegnate si possono utilizzare foglie, rametti, fiori e tutto ciò che più ci piace.

A questo punto non vi resta che nasconderle, usarle per decorare la tavola o l’albero di Pasqua!

Commenti chiusi