zerorelativo, educazione al baratto online

30 aprile 2008

ZeroRelativo.it, il primo portale italiano del baratto online, è stato inserito all'interno del progetto "Acqua & Energia". Acqua & Energia - è un progetto didattico rivolto alla scuola primaria e secondaria di primo grado promosso da FAI - Fondo per l'Ambiente Italiano, nell'ambito del protocollo d'intesa stipulato con il Ministero della Pubblica Istruzione e con il patrocinio del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, realizzato in collaborazione e con il sostegno di Indesit Company e la supervisione didattica di Vittoria dal Verme, Responsabile FAI Settore Scuola Educazione (http://www.fondoambiente.it/faiscuola/progetto-acqua-energia-2007-08.asp).

Il progetto di educazione al rispetto dell'ambiente prevede anche la diffusione nelle scuole di un cd-rom interattivo "Acqua & Energia", al cui interno si possono consultare sette indagini, tre percorsi interattivi e quattordici schede-attività sui temi del riciclo, da utilizzare a scuola e a casa per mettere in pratica conoscenze acquisite e condividerle con la famiglia. All'interno di uno dei tre percorsi interattivi, "Nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma", dedicato al delicato tema dei rifiuti, del consumo e della produzione, è stata concessa ampia visibilità anche a ZeroRelativo.it, come esempio da copiare e mettere in pratica.

In un momento in cui si parla tanto di inquinamento, di problema dei rifiuti e di consumo consapevole e riutilizzo delle risorse, ZeroRelativo diventa un punto di riferimento importante per evitare gli sprechi e contribuire, con piccoli gesti che fanno bene anche al portafoglio, oltre che all'ambiente, a salvaguardare il nostro pianeta. Su ZeroRelativo.it, infatti, chiunque possieda un oggetto che non utilizza più o che ha perso ogni valore, può scambiarlo con un altro utente che ha lo stesso problema, riscoprendo magari l'utilità di un oggetto che altrimenti andrebbe ad affollare le nostre discariche e che invece, in questo modo, risorge a nuova vita.

Torna alla Rassegna Stampa